Lettera ad un amico col fiato sospeso

di Giovanni Torres La Torre

La luce possiede la sinfonia del bosco e del mare
il teatro degli uomini e delle cose
le parole che cercano il silenzio
quando si sospendono ad ascoltare
il racconto di Giovanni Granata
i flauti della memoria che l’accompagnano
e tramandano lontananze
il bosco della memoria
con gli uccelli di Daniel Messiaen
i fiumi dell’infanzia e altri luoghi
le cui ombre scorrono in lente sospensioni
lamenti di canto della voce dono di madre
nel latte delle erbe della terra natale
lungo il viaggio che muta la vita
di ogni giorno.

II
Un ragno
nella sacralità del mestiere di sempre
gioca con fili di seta a tessere un ricamo
e anche una foglia
che avrebbe voluto ancora far parte del coro
non potendo per natura lieve si lascia morire
nella solitudine del feudo Cannella.

III
A cercare nome di barca
da fianco a fianco di riposo
e remi che trattengono il fiato
sono parole d’amore
che viandante ascolta
ancora che la sua età gioca
a nascondersi nell’angolo misterioso
di un organo a canne
deposito dimenticato di libri sacri
legni di croci e amputazioni di santi
divorati dai tarli ma da dove sono fuggite
schiere di angeli innocenti
e con ali di uccelli.

IV
Nel cielo delle nuvole
al paese natale tra i sugheri del bosco
il museo sonoro ha in dote perenne
la tua voce e il canto del paese
forme sublimi della quiete e delle ferite
dei ferri delle cavalcature con carichi di carbone
sul selciato umido delle sere all’avemaria
quando alle porte attendevano profumi
di erbe bollite
di petrolio di lanterne
meditazioni nascoste alle finestre
e un canto d’amore.

V
Nel sonno che ora ti conduce per mano
e ancora ti trattiene
e prima che ti prenda l’ora più antica
fremono i remi di Caronte per salpare
ma altra voce sommessa di viandante
vuole testimoniare di avere udito
il sussurro dell’acqua celeste d’autunno
nel tempo dell’ultima sete che non lascia scampo
quando anche ai vivi si può dire un addio.

Capo d’Orlando, 31 Ottobre 2017

La tua email non sarà pubblicata. Nome ed email sono campi obbligatori