Giornata della memoria 2018

BELLEZZA DELL’ANIMA, DELLA PAROLA E DELLA STORIA
di Giovanni Torres La Torre

 

Si fa bellezza la memoria,
patrimonio della parola
che dipana e avvolge il filo di Arianna,
instabilità poetica nel tocco
delle campane del mondo,
di quando, anche al paese antico degli antenati
rievoca i nomi che salgono e scendono dalle valli,
sentieri segnati dai passi degli armenti,
i cortei dei vivi e dei morti,
montagne di Edrisi,
bordoni di fiori e alberi,
sorgenti nascoste che giocano con altri nomi arabi
nelle pale dei mulini ad acqua,
saie che fuggono dai canneti verso la sete dei giardini
lasciando in meritata solitudine
costoni di faggi e castagni del bosco della memoria.
Altri suoni esplorano le terre dell’anima
e della storia,
le inquietudini dell’eterna tragedia greca,
gli amori e le passioni dei castelli normanni,
aragonesi e bizantini con insegne di alfabeti,
lontano passato che non si dissolve
e ci conduce per mano
al sacrario di altra terra.

Non c’è inizio né fine alle parole che custodiscono la Shoah,
il pensiero delle cose già vissute
che appaiono e scompaiono
è vino sacro
anche quando volgono all’oblio
il riposo del vento nel disuso dei comignoli,
rammendi di ragnatela agli angoli della luce
in visita alla soffitta di Anna Frank
ove hanno trovato rifugio i giorni,
la dolcezza e la passione civile dell’anima,
dolore antico in cerca di compagni di vita
per salvarsi dalla dimenticanza, intreccio di tralci,
suono e pausa di tempo lontano e presente,
sentimento del passato che assomigli alla sua visibilita’
e alla vita che ancora respira.

Memoria eterna,
punto esistenziale di riferimento,
nome di città, di ghetto, campo di sterminio,
numerazione di carne, occhiaie vuote,
immonda cibazione di libri e anime, sconnessione dell’umanità.

 

 

La memoria è bellezza,
anima della vita del mondo.

Nella casa dei libri,
le vetrate che guardano il mare
fanno specchio all’infinito:
là abitano le stelle
in vestitino bianco
e con nastri nei capelli,
svolazzi cangianti di nuvole
e nomi di bambini
donati alle nuvole.

 

Capo d’Orlando, 27 Gennaio 2018

This entry was posted in Poesia.

La tua email non sarà pubblicata. Nome ed email sono campi obbligatori.