Era altro il tempo
Quando al silenzio
Si poteva conferire un nome.

Cadute tutte le stelle
Non trovi
A chi svelare un segreto.

Solo i poeti
Si lasciano andare
A vocazioni di fandonie.

Cartolina e testo di Torres
Capo d’Orlando, 19 Giugno 2020

Fiato di luce di ultima bellezza
cerca il silenzio
in altro respiro
non si dispera e si nasconde
nell’abisso di luoghi dell’anima.

Cartolina del 18 giugno 2020
Installazione, Giardino dei Torres

Di Giovanni Torres La Torre

Se erano dèi del mito ad apparire
le loro figure svanivano
dopo una carezza alla fronte
in divinità di nuvole
lasciandosi andare
al precipizio notturno dei gelsomini
senza altro fiato per altra epopea.

Scaduto il tempo della vita
Andiamo in visita
Al tempio eterno del sogno.

Cartolina Torres
17 Giugno 2020

Le parole attesero tutta la notte
e quando fu luce
al davanzale svelarono
le cose udite in sogno.

Solo allora
sentirono di vivere
nel nome che fu loro donato
dal canto del gallo.

Tornarono suoni
e fiumi e rivoli
dell’infanzia lontana
lasciandosi andare.

Cartolina e testo dell’alba del 17 giugno 2020

Di Giovanni Torres La Torre

Amore cerca
incanto di stella
senza svelarne il nome.

Allargava dicendo niente le braccia
ma non sapeva chi era stata
quando spegnendosi scomparve.

Cadeva quell’anno nell’agosto dei desideri
e ancora aggruma rimpianto e sangue
dalla parte greca ove alloga la dèa Thaina.

Dal tempio della patria lontana
il violino di Dioniso
accarezza languori di notturni.

Il paesaggio e la bellezza, cartolina e testo
del 12 Giugno 2020

Di Giovanni Torres La Torre

Più in là, ove esala il giorno
si possono anche scoprire
ricami di seduzione
appesi alla pergola del glicine.

Vivono l’ultimo tepore
anche i gelsomini
in lieve respiro
cercano la notte.

Stanco di vagare
cavaliere errante
si rifugia in penombra
a sognare baci di Venere e scorrere di fiumi.

Cartolina del 10 giugno 2020
Battaglia campale, dal giardino dei Torres

Di Giovanni Torres La Torre

A farci visita
Il mito dell’alba
giunge dall collina
ancora in camicia da notte.
Cosa voglia dire
forse è un desiderio
incompiuto
di sete.
Sul Mar Tirreno
allo Scoglio della Formica
dormono ancora i frumenti
in attesa di partire.

Cartolina Torres
Giardino dei Torres, 10 Giugno 2020

Di Giovanni Torres La Torre

Scende dalla collina
Scialle di divinità di luce
E già sul mare
Azzurro in agonia
Si inchina a magia di sangue.

Senza fiato
Maestosità di silenzio
Langue in ansioso ricamo
Aperto sul seno
In somiglianza di nuvole.

Cartolina Torres
Installazione 8 giugno 2020