In evidenza

Di Giovanni Torres La Torre

Di grazie benigne
in convivio
sull’ alture dei monti
al cantore disviato pellegrino,
fanciulle mortali
e in potenza divina
offrono latte e miele
dei boschi nèbrodi,
innamorati innesti
di luci pause e flauti traversi,
ovunque il viandante giunga
al vento semina
mitologia dei luoghi
e una ode
al fiore doloroso
del rosmarino
di quando muore
in destino di mare.

Visita al bosco,
San Marco d’Alunzio, Torrenova sull’Adriatico,
24 Giugno 2020

Dettagli
In somiglianza
Di ombre
Li rintraccia la luce
Che partorisce entrambi
Sgorgando dalla terra
Li abbraccia
In silenzio
Infinito che rimane
Lasciandosi andare.

In gioia di donarla
l’alba porge a Giunone
la mela d’oro
già di Venere per banchetti d’amore.

Cartolina e testo del 21 Giugno 2020
Giardino dei Torres